tema operativo distrettuale

you for wolisso

L’obiettivo del progetto è sostenere l’istruzione dei bambini presenti nel Villaggio della solidarietà Lions.

Il Villaggio della Solidarietà è un progetto promosso con continuità della Fondazione Lions. Ha portato alla creazione di una scuola a Wolisso nel 2004, diventata un centro di cultura, assistenza e progresso per l’Africa. Ad oggi la scuola ospita circa 2000 ragazzi.

All’interno della Scuola i bambini oltre a studiare si dedicano ad attività di gioco, per svagarsi a volte dalla triste quotidianità. È su una terra rovinata dal sole e spaccata dalla mancanza di acqua che si trovano a giocare. Un terreno che fa capire quanto poco gli basta per trovare un motivo di gioia. 

Oltre i fondi che la nostra associazione ha già raccolto vogliamo chiedere un contributo per la realizzazione di un campo polivalente in cui poter far giocare i bambini in condizioni di sicurezza. 

 

;

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fondi Raccolti

villaggio della solidarietà lions 

Service permanente della Fondazione, è una  eccellenza delle Onlus  e delle Ong in Africa e Scuola di riferimento in Etiopia.

obiettivo

Dal 2004 è garantita l’istruzione nel Villaggio di Wolisso, nel tempo sono stati forniti i libri di testo a ogni alunno della scuola, ma non sempre con continuità. Si è provveduto ad eseguire le manutenzioni ordinarie e straordinarie nei pozzi e negli impianti idrici, si sono fornite le divise agli studenti con il logo della Fondazione sui pullover, si sono sostenuti i costi per l’acquisto del materiale didattico e informatico. Oggi il nostro obiettivo è migliorare l’esperienza didattica in questo polo d’eccellenza in Etiopia.

villaggio

Il Villaggio Scuola di Wolisso ospita oggi circa 2.000 ragazzi e assicura l’occupazione a 58 persone tra insegnanti e collaboratori. Il costo annuo è sostenuto dalla Fondazione Lions per la Solidarietà. Ogni anno viene organizzato un viaggio per conoscere direttamente il Villaggio.

tales from wolisso

Ho visto il cielo più bello della mia vita, una sera a Wolisso. Sarà stato per tutte le stelle che dalla città sono scomparse, per il colore che dal blu stingeva all’azzurro sulla linea dell’orizzonte deserto, per il silenzio nelle aule rimaste vuote tutte attorno e la pace. Il cielo quella sera era bellissimo. Era più bello il cielo, ma soprattutto ero io a guardarlo diversamente. Perché l’Africa e la sua gente ti entrano nel cuore e accendono una luce.

Sono soprattutto i sorrisi. In una terra che a noi appare tanto ostile alla vita, dove l’altezza dà all’aria uno strano peso e il sole guarda distese di campi spogli, la vita invece percorre con forza ogni pianta, ogni strada, ogni casa. E in Etiopia la vita è gioia. Dal finestrino della macchina è tanto evidente, che al passaggio di un turista la reazione più spontanea sia un sorriso o un saluto. Fin dal primo chilometro è una cosa che sorprende.

Fino a che non si arriva al Villaggio della Solidarietà di Wolisso. Perché qui, nonostante le differenze, ci si sente a casa. Ciò che i Lions sono stati in grado di costruire non è propriamente eccezionale, è piuttosto l’aria di casa. Una scuola che ospita mille bambini, dove ognuno può contribuire in ragione di ciò che possiede, una scuola che pratica l’equità e la costruisce per il futuro. La vera dimostrazione di cosa significhi progettare e realizzare un sogno, l’incarnazione dello spirito di servizio.
Sembra davvero difficile descrivere cosa si prova arrivando in questa realtà, tanto difficile perché lì tutto è immediato, naturale, vicino. Di Wolisso ci si innamora al primo istante, di un amore tanto ovvio che non si può raccontare.

Un amore non vive di buone intenzioni. Per questo chiunque voglia comprendere quella strana unione di misericordia, spirito imprenditoriale, instancabile impegno e solidarietà umana che è l’attivita missionaria, dovrebbe conoscere le sisters che portano avanti le missioni etiopi e la nostra scuola, e Suor Maria in particolare. Con un’energia inesauribile mantengono la posizione, lottano contro le difficoltà e l’abbandono. Perché spesso ci sono affettifugaci, tante strutture inaugurate con trasporto restano senza fondi, costrette a chiudere. 
Mentre a Wolisso si sente l’aria di casa. Ogni problema è cosa comune, le gioie e le difficoltà sono divise a metà, alle sisters il carico viene alleggerito.

Arrivare a Wolisso per me, che sono Leo, è una gioia. Ma per le persone che lavorano in questa scuola non ci sono molte differenze fra Leo e Lions, siamo tutti parte della stessa famiglia. E vedere quante gratitudine e gioia ci siano verso il lavoro della nostra associazione, è un sentimento che mi ha messo addosso il desiderio di essere Lion anch’io, che mi ha convinto definitivamente della forza del nostro servizio e insieme mi ha fatto intravedere quanto potremmo avvicinarci – Leo e Lions – grazie a questo impegno. I miei compagni di viaggio, anche loro sono stati parte di un’esperienza preziosa, mi hanno trattato con gentilezza e disponibilità, mi hanno regalato le loro storie. Anche così si finisce per sentirsi parte della stessa cosa.

Alfredo Bruno

Aggiornamenti dai club

Strawberry Day 2019

Domenica 19 maggio presso la Casa della Birra a Bagnocavallo si svolgerà l'Intermeeting dei Lions e Leo Club della 1a e 2a circoscrizione del Distretto Leo 108 A. Parte del ricavato della manifestazione sarà devoluto a favore del Tema Operativo Distrettuale You for...

leggi tutto

Bando YouForWolisso 2019

È online il bando per il 2019 che prevede l'attribuzione ad un numero massimo di cinque soci del nostro Distretto di un contributo per la partecipazione alla missione in Etiopia presso il Villaggio Lions di Wolisso che si svolgerà verso la fine del mese di febbraio....

leggi tutto

Buon compleanno Penne!

Martedì 27 agosto si è svolta presso il ristorante "Antica hosteria del lago" di Penne (PE) la charter night del Leo Club "Penne - Terra dei Vestini". Durante la serata sono stati resi pubblici i ruoli competenti ai soci per quest'anno, in un clima di cordialità e...

leggi tutto

galleria

Ricordi dei nostri viaggi in Etiopia.

Il coordinamento

Coordinatore Distrettuale

FAQ

come posso contribuire al progetto dall'italia?

Il nostro obiettivo è contribuire alla formazione degli studenti del Villaggio della Solidarietà inviando materiale didattico e informatico. Raccogli il materiale necessario e contattaci!

Quali sono i materiali utili per il villaggio della solidarietà?

Materiale didattico e informatico.

Per altre domande o per ottenere maggiori informazioni non esitare a contattarci, ci trovi all’indirizzo mail info@leo108a.it o sulla pagina ufficiale Facebook.

Scopri di più sul Leo Club, il mondo Leo e come entrare a farne parte!